Sinossi

“Partoriscono a cavallo di una tomba,

il giorno splende un istante,

ed è subito notte “

Il corto racconta del coinvolgimento in attività mafiose di un marito e di come le donne della famiglia ne prendano progressivamente coscienza.

Il racconto è ambientato in un tranquillo borgo della provincia siciliana dove tutto vive secondo differenti ritmi, senza però discostarsi da un “normale” costume, in linea con le moderne tendenze.

Tutto prosegue secondo le consuete abitudini, fino al momento in cui l’uomo annuncerà che, a causa di un rinnovato contratto di lavoro, sarà costretto a lunghe assenze. Questo cambiamento coinciderà con un diverso modo di rapportarsi alla famiglia. La moglie interpreta diversamente questo suo improvviso cambiamento e attraverso una tormentosa ricerca della verità giunge alla ragione che il marito possa essere un mafioso.

La conferma si configura con la cognizione del particolare rapporto reverenziale che i paesani le riservano.

Il percorso per la conoscenza coinvolge gli altri personaggi della famiglia; la mamma dell’uomo che, alle rivelazioni di quanto aveva sempre rifuggito, si chiuderà gradualmente in un silenzio-assenza.

Una vecchia cugina, chiamata zia che, da sempre al corrente della verità, tenterà di sviare la donna dai suoi ragionamenti.

La figlia adolescente si vedrà travolta da elementi molto più grandi di lei e per questo inaffrontabili. La ragazza verrà sacrificata, usata come ponte con l’ambiente esterno. Indagherà per ottenere conferme ai dubbi della madre esponendosi al simulato pietismo dei compaesani, che finalmente possono esibirsi in teatrali scene compassionevoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *